La collina dei delitti

Autore: Roberto Carboni

Altre opere: Il giallo di Villa Nebbia, Per i buoni sentimenti rivolgersi altrove, Dalla morte in poi, Agenzia Bonetti (e Bruno), L’ammiratore, Il dentista, Bologna destinazione notte

Casa editrice:  Newton Compton Editori

Prima pubblicazione: 8 febbraio 2021

Numero di pagine: 480

Genere: noir

Saga: no

Prezzo: € 0,99 kindle, € 0,00 kindle unlimited, € 11,40 copertina flessibile

Trama: Sulle colline di Montebudel­lo, tra Bologna e Modena, du­rante uno scavo una ruspa porta alla luce un cadavere seppellito da oltre dieci anni.
È una sera gelida, c’è il pericolo che la pioggia battente si trasformi in tor­menta di neve. Un inferno per i tecnici della Scientifica. Giornalisti e curiosi si accalcano intorno alla zona del ritrova­mento: ben presto l’attenzione di tutto il Paese si concentra su quel macabro mistero. L’architetto Gabriele Moretti sta guardando il servizio alla televisio­ne. Ha trentasei anni, una bella famiglia a cui è molto legato e la sua carriera è decollata. Eppure, dopo aver visto quel servizio di cronaca, il suo umore cambia improvvisamente e le sue notti si popolano di incubi, invasi da luoghi oscuri, presenze spettrali e cadaveri resuscitati. Agli incubi si aggiungono emicranie, allucinazioni e la sensazio­ne di essere seguito. Come se non ba­stasse trova biglietti anonimi lasciati in ascensore, e persino la moglie e i suo­ceri sembrano mutare atteggiamento nei suoi confronti. Che cosa è accaduto davvero dieci anni fa su quelle colline? Gabriele ancora non lo sa, ma c’è una verità oscura che sta per tornare alla luce: altri efferati omicidi stanno per essere commessi.

Quarta di copertina: Il nuovo attesissimo libro dell’autore del bestseller Il giallo di Villa Nebbia
Hanno scritto di Il giallo di Villa Nebbia:

«Roberto Carboni conferma la sua dote di incredibile incantatore.»
La Lettura – Corriere della Sera
«A Villa Nebbia, sopra Sasso Marconi, le finestre s’illuminano e mostrano sagome inquietanti. Un romanzo tra il poliziesco e l’horror.»
la Repubblica
«Il finale arriva come il taglio affilato di una lama. Imperdibile.»
«Un giallo di classe, dove, grazie a vicende e atmosfere, la tensione dura senza forzature dall’inizio all’imprevedibile fine.»

Personaggi: Commissario Alvoni, Gabriele, Benedetta, Clara, Flavia, Adriano, Silvia, Anna Paola, i Negromanti Oduyan e Prizrak

Ambientazione: Montebudello, colline tra Bologna e Modena

Stile autore: contemporaneo, ricercato

Incipit: “Il ragazzo aveva lasciato due righe scritte limitandosi a domandare perdono ai genitori e alla fidanzata. Nessuno avrebbe mai saputo il vero motivo del suo gesto. La notizia occupava la prima pagina dei quotidiani: Guido Maria Prezzi, figlio del noto industriale delle salse alimentari, destinato alla laurea in Giurisprudenza e al matrimonio con la contessina Rita Rizzardi Baldo, la mattina della vigilia di Natale aveva indossato la sua T-shirt preferita e sfilato la doppietta dalla rastrelliera dei fucili di suo padre. L’aveva caricata, quindi si era ficcato la canna in bocca e aveva fatto fuoco con il piede, facendosi esplodere la testa nel salone della villa di famiglia. La stampa ne avrebbe parlato ancora per qualche giorno, poi sarebbe restato solo il dolore sordo dei genitori.”

Citazioni: Inoculare il germe della paura era un metodo infallibile per creare audience.

«Evita anche i consigli moderati di un papà nato incendiario, che morirà pompiere». Questa era buona. «Tu non diventerai mai pompiere, Luciano. Stai frignando perché ti hanno tolto i fiammiferi di mano, c’è una bella differenza».

Il mio modesto parere:

«Il nuovo grande talento del giallo italiano»

«Prende il lettore alla gola.»

Questo è il quarto romanzo che leggo di Roberto Carboni, che ringrazio delle copie digitali, e avevo delle aspettative molto alte che sono state ampiamente soddisfatte.

La ricerca maniacale del termine più appropriato è evidente sin dalle prime pagine, Carboni non lascia nulla al caso, quando si leggono i suoi romanzi si entra nella scena, si sentono i rumori e gli odori, si vive a trecentosessanta gradi la vicenda.

Non vedo l’ora di leggere il prossimo che è “il suo preferito”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

WordPress.com.

Su ↑

Whisky Cigar and workout

Prima il dovere poi il piacere

Laura Parise

Come le onde del mare... un moto perpetuo... perché la vita è un libro pieno di pagine bianche...

Jakob Iobiz

Scrittore

Loriana Lucciarini

I miei mondi di carta e inchiostro

che-blog

Blog italiano di cultura generale

ragazzainrosso

Blog letterario a cura di Silvia

Emma Scacco

Aspirante autrice d'amore e di cavalli

Il Sentiero della Realizzazione

Scegli di crescere almeno dieci volte al giorno

Medicina, Cultura, e Legge

Articoli su Medicina, Legge e Diritto, ma anche Aforismi, Riflessioni, e Poesie. Autore: Stefano Ligorio

Gioia per i libri

Recensioni - Poesie - Aforismi

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.

Storyteller's Eye Word

immagina un mondo di amore teatrale

Libri non solo libri

"It was a book that made me feel that perhaps I wasn't completely alone"

Ilariabookspassion

"Non posso vivere senza libri"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: