Di Ilde ce n’è una sola

Autore: Andrea Vitali

Altre opere: Zia Antonia sapeva di menta, Olive comprese, La figlia del podestà, Almeno il cappello, Galeotto fu il collier, Regalo di nozze

Casa editrice: Garzanti

Prima pubblicazione: ottobre 2013

Numero di pagine: 151

Genere: narrativa

Prezzo: € 6,99 kindle, € 9,50 copertina flessibile (acquista qui)

Trama: In luglio a Bellano fa un caldo della malora. L’aria è densa di umidità e il cielo una cappa di afa. Eppure l’acqua che scorre rombando tra le rocce dell’Orrido è capace di tagliare in due il respiro, perché è fredda gelata, certo, ma anche perché nelle viscere della roccia il fiume cattura da sempre i segreti, le passioni, gli imbrogli, le bugie e le verità che poi vorrebbe correre a disperdere nel lago, sempre che qualcuno non ne trovi prima gli indizi. Come una carta d’identità finita nell’acqua chissà come e chissà perché. Brutta faccenda. Questione da sbrigare negli uffici del comune o c’è sotto qualcosa che compete invece ai carabinieri? A sbrogliare la matassa ci pensa Oscar, operaio generico, capace di fare tutto ma niente di preciso, che da sei mesi è in cassa integrazione e snocciola le giornate sul divano con addosso le scarpe da lavoro. In quel luglio del 1970, offuscato dal caldo e dalle ombre tetre della crisi economica, armato della sua curiosità ottusa Oscar fa luce sui movimenti un po’ sospetti di Ilde, la giovane moglie dal caratterino per niente facile, che forse sta solo cercando il modo di tirare la fine del mese come può. Vitali torna ai fatidici anni Settanta, alle ristrettezze che seguono il boom economico, alle fatiche di far quadrare il bilancio di casa, all’irridente spavalderia di chi ce l’ha fatta e crede di aver domato il mondo e l’avvenire. E ci regala un’altra pagina del suo interminabile romanzo lacustre specchio di vite semplici e reali.

Personaggi: Raffaele, Ilde Ratti, Oscar Maltolti, “giometra” Berghetti, Teodora

Ambientazione: Bellano – anni Settanta

Stile autore: contemporaneo

Il mio modesto parere: La scrittura di Vitali è sempre piacevole, leggere i suoi romanzi è come fare un tuffo negli anni Settanta.

Come Paolo Sorrentino nei suoi film, Andrea Vitali racconta l’Italia e gli italiani: scorci di vita di borghi, in cui tutti si conoscono e in cui tutti sanno tutto di tutti.

L’animo umano con le sue imperfezioni è il protagonista indiscusso delle opere di Vitali.

Devo ammettere, però, che “Zia Antonia sapeva di menta” mi è piaciuto nettamente di più.

Ti ho incuriosito? Acquista Di Ilde ce n’è una sola cliccando qui!

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

Poesia&Cultura

Nosce te Ipsum (Socrate)

librini

Books: what they say, what I say

RIVA OMBROSA

Quando si ama si dona

Un libro sul menù

Vivi anche tu di lettura?

Monica e lo Scrapbooking

Trovate tutorial e suggerimenti per creare con le vostre mani. Tutto sullo Scrapbooking.

Ontologia, psicoanalisi, logica. Personale docente Università degli studi di Verona

Logica, filosofia della scienza. Psicoanalisi clinico didattica.

ti consiglio un libro...

Un blog per tutti gli amanti della lettura...e non solo!

I consigli librosi di Maria

Recensione delle ultime novità in libreria. Libri, ebook e nuove letture. Recensioni e interviste

wwayne

Just another WordPress.com site

caterinarotondi

Se non combatti per costruire la tua vita non ti rimarrà niente

marisa salabelle

Quando finalmente i vigili del fuoco ebbero sfondato la porta, l’odore, che fino a quel momento era filtrato attraverso gli spiragli, si diffuse per tutto il pianerottolo. La signora Lotti, che abitava nell’appartamento di fianco, fece un passo indietro; i volontari della Misericordia entrarono con la barella; Lorella strinse il braccio di suor Maria Consolazione.

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

Blog di una Nerd Onnivora

Ossessionata da: Libri, Manga e Caffè

PENNALIBRI

A U T R I C E

SCEGLI TU...POI TI CONSIGLIO IO

"IL MONDO SAREBBE UN POSTO MIGLIORE, SE UNO DEI CINQUE SENSI FOSSE STATO L'IRONIA"

CartaCuorePenna

Ciò che scrivi con il cuore non sarà mai sbagliato!

Debbie_soncini

Promozione libri sui social (Instagram @debbie_soncini ) Email: debora.soncini90@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: